Chiara Spinnato

Libera professionista, consulente per lo sviluppo di strategie culturali. Da venti anni mi occupo di ideazione, organizzazione e produzione di mostre in Italia e all’estero.
Dopo una formazione storico artistica presso l’Università di Pavia, inizio il mio percorso professionale nel 2000 fondando Alef cultural project management ricoprendone il ruolo di vicepresidente per 15 anni di attività. Dal 2015 al 2020 sono passata a ricoprire il ruolo di direttore artistico e project manager per la società milanese di produzione mostre Vidi s.r.l. Durante queste esperienze ho avuto la possibilità di collaborare con importanti curatori e personalità del mondo culturale come Achille Bonito Oliva, Omar Calabrese, Gianni Canova, Giorgio Terruzzi per lo sviluppo di mostre inedite e di progetti espositivi innovativi. Ho collaborato con importanti istituzioni museali sia italiane che estere per la realizzazione di mostre classiche dedicate ad artisti come Renoir, Monet, Giorgio de Chirico, Keith Haring, Klimt, ma anche mostre inedite su temi e personaggi come Dracula e il mito dei vampiri presso la Triennale di Milano, Ayrton Senna presso l’Autodromo di Monza e il Museo Lamborghini, Muhammad Ali presso il Pan di Napoli, Alfred Hitchcock presso Palazzo Reale a Milano.
Da febbraio 2020 ho scelto di collaborare con aziende e istituzioni pubbliche come libera professionista, con l’intento di ideare e progettare percorsi culturali ad hoc per diverse realtà sia italiane che estere. Continuo ad occuparmi dello sviluppo e circuitazione di mostre d’arte con un focus specifico sulla fotografia.